Novembre 2, 2017

Roma Impatto Acustico | Professionista in acustica

Nulla osta di impatto acustico

Il nulla osta d’impatto Acustico è un documento rilasciato dal Comune in fase di apertura di una nuova attività  commerciale. Alla SCIA va allegata la V.P.I.A. (Valutazione Previsionale di Impatto Acustico) che solo il T.C.A.A. (Tecnico Competente in Acustica Ambientale), figura professionale riconosciuta dalla Regione e qualificata allo svolgimento delle perizie fonometriche (acustiche) che valuta se l’attività da avviare rispetta o meno i limiti di legge previsti dalla L.447/95 e di fatto determina il permesso o il divieto allo svolgimento dell’attività. La perizia consiste in rilievi fonometrici e calcoli sulla propagazione del rumore. La durata di tale perizia è variabile in base al locale o ai locali da monitorare.

Se hai un’attività commerciale e cerchi una consulenza su

l’impatto acustico della tua attività a Roma e provincia

puoi contattare: 

Ing. Luciano Lacroce:  3279988190 – 0692958062 

La perizia deve attenersi strettamente alle norme di legge:

Valutazione previsionale:

Quando l’attività commerciale non è ancora pronta, la manifestazione musicale temporanea o permanente non è ancora pronta a partire od il cantiere non è ancora aperto, allora si rileva il livello sonoro del CLIMA ACUSTICO, cioè  il livello di rumore preesistente all’attività futura.
Il tecnico in acustica, inserendo tutte le sorgenti di rumore previste, deve calcolare il livello di rumore emesso ed immesso nei vicini siti sensibili dalla nuova attività per verificare che siano rispettati tutti i limiti di legge. Redige quindi la relazione certificata per il rilascio del Nulla Osta d’Impatto Acustico.

Valutazione d’Impatto Acustico per attività già operativa:

In caso di cambio gestione, modifiche importanti alla struttura od all’attività già autorizzata, o su richiesta della Pubblica Amministrazione, il legale rappresentante dell’attività commerciale deve presentare in Comune una nuova perizia d’impatto acustico.
Il T.C.A.A. deve rilevare il livello del rumore residuo ed il livello sonoro emesso all’esterno ed immesso nel sito sensibile più vicino (a finestre aperte e chiuse, sia in periodo diurno che notturno (se l’attività opera anche di notte).

Viene compilata e sottoscritta, anche dal legale rappresentante, la documentazione richiesta del Comune per il rilascio del Nulla Osta d’Impatto Acustico.

Grazie al documento di nulla osta impatto acustico, si evitano impedimenti e sanzioni amministrative non indifferenti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.